Quando Assumere la Spirulina Prima o Dopo i Pasti?

Scritto da Redazione ProVegan  |  Nutrizione  |  0 Commenti

La spirulina è un’alga azzurra considerata un supercibo per il suo alto contenuto di nutrienti. Ma quando è meglio assumerla per trarne il massimo dei benefici?

In questo articolo analizzeremo se sia preferibile prendere la l’integratore di spirulina prima o dopo i pasti.

spirulina prima o dopo i pasti. Spirulina in polvere

Quando assumere la spirulina: prima o dopo i pasti?

Ma qual è il momento migliore per assumere la spirulina durante il giorno? Bisogna prenderla prima o dopo i pasti per massimizzarne gli effetti benefici?

In realtà non c’è una risposta univoca: la spirulina può essere assunta indifferentemente prima o dopo i pasti, oppure lontano dai pasti. Vediamo nel dettaglio i pro e i contro delle diverse opzioni.

Assumere la spirulina prima dei pasti

Prendere la spirulina circa 30 minuti prima dei pasti principali può avere questi vantaggi:

  • Favorisce il senso di sazietà: la spirulina, grazie al suo contenuto proteico, agisce come integratore saziante naturale, riducendo l’appetito e il senso di fame. Questo aiuta a non eccedere con le porzioni a tavola e dimagrire.
  • Ottimizza l’assorbimento dei nutrienti: assumere la spirulina a digiuno fa sì che venga assimilata più facilmente a livello intestinale, senza interferenze con altri cibi o sostanze.
  • Aiuta a perdere peso: proprio per la sua azione saziante, prendere la spirulina prima di pranzo e cena favorisce il dimagrimento all’interno di una dieta ipocalorica.
  • Migliora la tolleranza al glucosio: uno studio ha dimostrato che la spirulina assunta prima dei pasti è in grado di migliorare la capacità dell’organismo di tollerare gli zuccheri, con effetti positivi sulla glicemia.

Assumere la spirulina dopo i pasti

Prendere la spirulina subito dopo aver mangiato, invece, può essere utile per:

  • Controllare l’assorbimento degli zuccheri: la spirulina sembra rallentare l’assorbimento dei carboidrati a livello intestinale, aiutando così a mantenere bassi i picchi glicemici.
  • Migliorare la digestione: essendo ricca di fibre e sostanze antiossidanti, la spirulina può facilitare la digestione quando assunta dopo pasti particolarmente elaborati e calorici.

Assumere la spirulina lontano dai pasti

Infine, la spirulina può essere assunta anche lontano dai pasti, ad esempio:

  • Al mattino, a digiuno: per dare la carica e ottimizzarne l’assorbimento.
  • Come spuntino spezza-fame: sfruttandone l’effetto saziante.
  • Prima e dopo l’attività sportiva: la spirulina è un ottimo integratore naturale per chi fa sport.

In conclusione, non esiste un momento ideale per assumere la spirulina: ogni opzione ha i suoi vantaggi. L’importante è introdurla con costanza per beneficiare del suo eccellente profilo nutrizionale.

Quanta spirulina assumere al giorno?

Qual è il dosaggio giornaliero ideale di spirulina? Dipende dall’obiettivo che si vuole raggiungere, ma secondo gli esperti la quantità media consigliata va da un minimo di 3 grammi a un massimo di 10 grammi al giorno.

Chi assume la spirulina a scopo dimagrante o per controllare glicemia e colesterolo dovrebbe assumerne circa 3-5 grammi al dì.

Gli sportivi che seguono una dieta vegana o onnivora e utilizzano l’integratore possono arrivare fino a 10 grammi al giorno.

Attenzione però a non superare le dosi consigliate: un eccesso di spirulina potrebbe avere effetti collaterali come mal di testa, vertigini, nausea, dolori intestinali.

Controindicazioni ed effetti collaterali

La spirulina è generalmente ben tollerata, tanto che viene considerata un supercibo sicuro per la maggior parte delle persone.

Tuttavia, ci sono alcune controindicazioni ed effetti indesiderati da tenere presente:

  • Può interferire con la coagulazione del sangue: la spirulina andrebbe evitata da chi assume farmaci anticoagulanti o soffre di patologie della coagulazione.
  • Rischio di allergia al nichel: la spirulina può causare reazioni allergiche in soggetti sensibili al nichel.
  • Peggioramento del morbo di Crohn e rettocolite ulcerosa: l’alga potrebbe esacerbare queste patologie infiammatorie croniche intestinali.

Inoltre, l’assunzione di dosi eccessive di spirulina può provocare vertigini, vomito, diarrea e dolori addominali.

È sconsigliata alle donne in gravidanza/allattamento e ai bambini sotto i 12 anni. Chi soffre di fenilchetonuria (PKU) deve evitarla per l’elevato contenuto proteico.

Per capire se prendere o meno l’integratore è bene rivolgersi al proprio medico curante.

Come assumere la spirulina: Differenti forme

Gli integratori di spirulina si trovano in commercio sotto forma di compresse, fiocchi disidratati o polvere. Ecco alcuni consigli pratici su come assumerla:

  • La polvere di spirulina si presta ad essere aggiunta a frullati, estratti di frutta e verdura, yogurt, succhi, smoothies, zuppe e insalate. Ha un sapore intenso che ricorda le alghe marine.
  • fiocchi disidratati possono essere consumati direttamente oppure aggiunti alle pietanze come condimento. Hanno un sapore più delicato della polvere.
  • Le compresse sono la forma più pratica e comoda da assumere. Basta deglutirle con abbondante acqua. Scegli compresse senza additivi e derivate da spirulina biologica.

Indipendentemente dalla forma scelta, è bene conservare la spirulina al riparo dalla luce e dall’umidità per preservarne il contenuto di principi attivi.

Una volta aperta, la confezione di polvere o fiocchi va richiusa con cura e consumata nel giro di 1-2 mesi.

Conclusione

In sintesi, non esiste un momento ideale universalmente valido per assumere la spirulina: può essere presa indifferentemente prima o dopo i pasti principali, oppure lontano dai pasti come spuntino o integratore pre/post-allenamento.

L’importante è introdurla con costanza nella propria dieta per beneficiare del suo eccellente profilo nutrizionale e di tutte le sue proprietà benefiche, dal controllo o perdita del peso alla salute di cuore e vasi sanguigni.

3-5 grammi al giorno rappresentano un buon dosaggio di partenza, modulabile in base alle personali esigenze e obiettivi. E ricorda di conservarla adeguatamente, lontano da luce e umidità, per preservarne i principi attivi.

FAQ – Domande frequenti sulla spirulina e l’assunzione ideale

In che momento della giornata prendere la spirulina?

La spirulina può essere assunta sia al mattino a digiuno, che prima dei pasti principali. L’assunzione al mattino favorisce l’effetto energizzante, mentre 30 minuti prima di pranzo e cena sfrutta l’azione saziante.

Come si prende la spirulina prima o dopo i pasti?

Prima dei pasti si assume con abbondante acqua, mentre dopo i pasti si può prendere insieme a un frutto o uno yogurt. Attenzione a non assumerla durante i pasti per non interferire con l’assorbimento di altri nutrienti.

Quante volte al giorno si prende la spirulina?

In genere si consiglia di assumere la spirulina 1-2 volte al giorno, prima di colazione e pranzo oppure prima di pranzo e cena. La dose giornaliera ideale è di 3-5 grammi suddivisi nelle dosi.

Come si usa la spirulina per dimagrire?

Per sfruttare l’azione saziante, si consiglia di assumere 3-5 grammi di spirulina 30 minuti prima dei pasti principali. Va abbinata ad una dieta ipocalorica e attività fisica.