La Spirulina: l’alleata Perfetta per Dimagrire in Menopausa

Scritto da Redazione ProVegan  |  Nutrizione  |  0 Commenti

La menopausa è un periodo delicato nella vita di una donna, che porta con sé molti cambiamenti a livello fisico e psicologico.

Uno dei problemi più comuni che le donne devono affrontare in menopausa è l’aumento di peso, soprattutto a livello addominale.

Ma c’è un aiuto prezioso che può supportarci in questa fase: la spirulina.

spirulina per dimagrire in menopausa. Spirulina in polvere

Cos’è la spirulina e perché fa bene?

La spirulina è un’alga unicellulare di colore verde-azzurro, ricchissima di proprietà benefiche. Contiene proteine, vitamine del gruppo B, vitamina E, beta-carotene e minerali come ferro, calcio, potassio e magnesio.

È considerata un vero e proprio superfood grazie alle sue incredibili qualità nutrizionali.

Numerosi studi hanno dimostrato i benefici della spirulina:

  • Ha un alto contenuto proteico, superiore a quello della carne, del pesce e delle uova
  • Contiene amminoacidi essenziali e acidi grassi omega 3 e omega 6
  • Ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie
  • Migliora i livelli di colesterolo nel sangue
  • Favorisce la regolarizzazione della glicemia
  • Stimola il sistema immunitario
  • Protegge il fegato

Insomma, la spirulina è un concentrato di benessere, perfetta per supportare l’organismo in un periodo di cambiamento come quello della menopausa.

La spirulina fa dimagrire la pancia in menopausa?

Uno dei disturbi più fastidiosi della menopausa è l’accumulo di adipe a livello addominale, la tanto odiata “pancetta”.

Con il calo degli estrogeni tipico di questa fase, il grasso tende a depositarsi proprio in quest’area, anche in donne sempre state magre.

La spirulina può aiutare a contrastare questo antiestetico e fastidioso inestetismo. Ecco come:

Controlla l’appetito

La spirulina contiene un amminoacido, la fenilalanina, che stimola il rilascio della colecistochinina, un ormone intestinale che trasmette al cervello il senso di sazietà.

Assumere spirulina riduce quindi il senso di fame, permettendo di controllare meglio l’introito calorico.

Riduce l’assorbimento dei grassi

Alcuni studi hanno dimostrato che la spirulina inibisce l’azione della lipasi pancreatica, l’enzima che scinde i grassi facilitandone l’assorbimento a livello intestinale.

Ciò significa che una quota di grassi ingeriti passerà attraverso l’intestino senza essere assorbita, favorendo la perdita di peso.

Stimola il metabolismo

La spirulina accelera il metabolismo lipidico e glucidico, ossia la capacità dell’organismo di bruciare grassi e zuccheri a scopo energetico.

Un metabolismo più attivo si traduce anche in una maggiore capacità di perdere peso.

Ha effetto drenante

La spirulina ha la capacità di eliminare liquidi in eccesso e scorie metaboliche. Questa sua azione depurativa e drenante contribuisce a sgonfiare la pancia e a farla apparire più piatta.

Quanto spirulina assumere per dimagrire in menopausa?

Gli studi dimostrano che per ottenere risultati nella perdita di peso sono necessari almeno 3-5 grammi al giorno di spirulina, da assumere per almeno 2 mesi.

Si consiglia di iniziare con un dosaggio più basso, ad esempio 1 grammo al giorno per la prima settimana, per poi aumentare gradualmente.

In questo modo l’organismo si abitua alla presenza della spirulina, riducendo il rischio di effetti collaterali gastrointestinali.

La spirulina si trova in commercio con integratori sotto forma di compresse, polvere o fiocchi da sciogliere in acqua, succhi o frullati.

Attenzione però a non superare i 10 grammi al giorno per evitare l’insorgenza di nausea, mal di testa o problemi intestinali.

Abbinare la spirulina all’attività fisica per risultati migliori

Per ottimizzare i risultati dimagranti della spirulina, il consiglio è quello di abbinare l’assunzione dell’integratore ad una moderata ma costante attività fisica, e ad una dieta sana ed equilibrata.

Camminare tutti i giorni, nuotare, andare in bicicletta o fare ginnastica sono attività adatte a tutti, che aiutano a bruciare calorie e tonificare la muscolatura.

Anche lo yoga, il pilates e lo stretching offrono grandi benefici. Fare esercizio con costanza, stimola il metabolismo, migliora l’umore e aiuta a prevenire i disturbi tipici della menopausa come osteoporosi, aumento del colesterolo e rischio cardiovascolare.

Abbinata all’attività fisica, la spirulina esercita un effetto sinergico, aiutando a bruciare i grassi più velocemente e stimolando la perdita di centimetri di troppo.

Dieta e spirulina: l’accoppiata vincente contro la pancia

Oltre all’esercizio fisico, anche seguire una dieta sana vegetariana o vegana ed equilibrata potenzia gli effetti dimagranti della spirulina.

Per perdere peso e contrastare l’adipe addominale tipico della menopausa, è importante limitare zuccheri semplici, alcolici, cibi elaborati e grassi saturi.

Via libera invece a frutta, verdura, cereali integrali, legumi, frutta secca, carni magre e pesce (se segui una dieta plant-based o onnivora).

Questi alimenti nutrono l’organismo senza appesantirlo, e contengono sostanze benefiche come antiossidanti, fibre, vitamine e sali minerali.

Abbinando la spirulina ad una dieta varia ed equilibrata, seguendo ricette semplici vegetali e naturali si ottiene un effetto sinergico che accelera il metabolismo e aiuta a smaltire i chili di troppo.

Consigli pratici per l’assunzione della spirulina e la conservazione

Ecco alcuni consigli pratici per assumere la spirulina nel modo più efficace:

  • Inizia con un dosaggio basso (1 grammo al giorno) per la prima settimana, poi aumenta gradualmente
  • Scogli la spirulina in acqua, succhi di frutta o frullati, l’importante è non aggiungerla a cibi o bevande calde
  • Prova ad alternare l’assunzione di spirulina in polvere con quella in compresse, per una biodisponibilità ottimale
  • Ricordati di bere abbondante acqua nell’arco della giornata (almeno 1,5-2 litri)
  • Evita l’esposizione diretta alla luce solare, che può degradarne le proprietà
  • Conserva la spirulina in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore
  • Non superare i 10 grammi al giorno per evitare possibili effetti collaterali

Conclusioni sulla Spirulina: il rimedio naturale contro la pancia in menopausa

In sintesi possiamo affermare che la spirulina è un ottimo alleato naturale per contrastare l’aumento di peso e l’adipe localizzato tipici della menopausa.

Grazie alle sue molteplici proprietà benefiche, questa preziosa microalga aiuta a controllare l’appetito, stimolare il metabolismo, ridurre l’assorbimento dei grassi e drenare i liquidi in eccesso, quindi ci aiuta a dimagrire.

Per potenziarne gli effetti dimagranti, è importante abbinare l’assunzione di spirulina ad una moderata attività fisica e ad un’alimentazione equilibrata e ipocalorica e proteica.

Prova anche tu questo straordinario integratore naturale per ritrovare la linea e dire addio alla tanto odiata pancetta!

FAQ – Domande frequenti sulla spirulina per dimagrire in menopausa

Come dimagrire e sgonfiare in menopausa?

Per dimagrire e sgonfiare in menopausa è importante seguire una dieta ipocalorica ed equilibrata, bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno, e praticare regolare attività fisica, anche solo camminate veloci o esercizi a corpo libero.

La spirulina può aiutare a controllare l’appetito e a stimolare il metabolismo.

Quanti chili si possono perdere con la spirulina?

Assumendo 3-5 grammi al giorno di spirulina per almeno 2 mesi, integrata ad una dieta ipocalorica e attività fisica, si possono perdere fino a 3-5 kg.

I risultati variano da persona a persona.

Cosa prendere per perdere peso in menopausa?

Oltre alla spirulina, altri integratori utili per perdere peso in menopausa sono: tè verde, garcinia cambogia, chitosano, glucomannano.

Importante però abbinarli sempre ad una dieta ipocalorica.

Come accelerare il metabolismo per dimagrire in menopausa?

Per accelerare il metabolismo, oltre all’attività fisica, sono utili alimenti come pepe, zenzero, tè verde, caffeina.