Il pane è davvero vegano?

Risposta rapida: No, non tutto il pane è vegano. Sebbene gli ingredienti base come farina, acqua, lievito e sale siano di origine vegetale, spesso vengono aggiunti altri ingredienti di origine animale come strutto, latte, uova o miele.

Il pane è un alimento semplice e basilare, presente da sempre nelle diete di tutto il mondo. Molti pensano che essendo composto da ingredienti vegetali come farina, acqua, lievito e sale, sia automaticamente adatto a una dieta vegana. Purtroppo, non è sempre così.

il pane è vegano

Ingredienti non vegani nel pane

Nonostante la ricetta base sia effettivamente vegana, spesso vengono aggiunti altri ingredienti di origine animale per migliorare la consistenza, il sapore o la conservabilità del pane. Ecco alcuni dei più comuni:

Lo strutto

Lo strutto è un grasso animale ottenuto dai tessuti adiposi del maiale. Viene spesso aggiunto al pane per renderlo più morbido e prolungarne la freschezza. È un ingrediente economico e molto utilizzato nei prodotti da forno industriali e nei panifici.

Il latte e i suoi derivati

Il latte vaccino, il siero di latte e la panna sono ingredienti comuni nei panini dolci e nei panini per hamburger. Apportano morbidezza e dolcezza grazie ai grassi e agli zuccheri presenti. Spesso si trovano anche nel pane confezionato.

Il miele

Piccole quantità di miele vengono talvolta aggiunte all’impasto per favorire la lievitazione e rendere il pane più soffice e croccante. Sebbene di origine naturale, il miele non è considerato vegano in quanto prodotto dalle api.

Il burro

Presente soprattutto nei dolci da forno come brioche e panini dolci, il burro conferisce morbidezza alla mollica. È un ingrediente costoso, quindi meno comune nel pane tradizionale.

L’E920 o L-cisteina

Questo additivo di origine animale (ricavato da pelli, piume o peli) viene utilizzato nell’industria alimentare per migliorare la struttura e la conservabilità del pane. Si trova principalmente nei prodotti confezionati.

Come riconoscere il pane vegano?

Per essere certi che il pane sia adatto a una dieta vegana, è fondamentale leggere attentamente l’elenco degli ingredienti. Alcuni produttori riportano il logo di certificazione vegana, ma non sempre è presente.

Il pane artigianale fatto in casa o acquistato da panifici che utilizzano solo ingredienti di base è solitamente vegano. Nei supermercati, invece, è più facile imbattersi in prodotti contenenti ingredienti di origine animale.

Alcuni tipi di pane considerati solitamente vegani sono:

  • Pane di segale
  • Pane integrale
  • Pane di farro
  • Pane pita
  • Pane ai semi
  • Pane senza glutine (a patto che non contenga uova o latte)

Tuttavia, è sempre consigliabile controllare gli ingredienti per essere certi.

Conclusione

In conclusione, sebbene la ricetta base del pane sia vegana, molti prodotti in commercio contengono ingredienti di origine animale.

Per seguire una dieta vegana in modo coerente, è fondamentale leggere attentamente le etichette e preferire prodotti artigianali o certificati. Oppure, la soluzione migliore è preparare il pane in casa con ingredienti 100% vegetali.