Il Nesquik è vegano o no?

In breve, il Nesquik tradizionale non è vegano perché contiene ingredienti di origine animale come la vitamina D3 derivata dalla lanolina delle pecore. Tuttavia, Nestlé ha recentemente lanciato una versione vegana del Nesquik a base di avena e piselli.

Il Nesquik è una delle bevande al cioccolato più famose e amate, soprattutto dai bambini. Ma con la crescente popolarità delle diete vegane, molti si chiedono se questo prodotto iconico sia adatto a uno stile di vita privo di derivati animali.

il nesquik è vegano

Gli ingredienti del Nesquik tradizionale

Analizzando la lista degli ingredienti del Nesquik in polvere classico, troviamo:

  • Zucchero
  • Cacao magro
  • Emulsionante lecitina di soia
  • Sale
  • Aromi naturali
  • Vitamine e minerali (tra cui vitamina D3)

Mentre la maggior parte di questi componenti sono di origine vegetale, è la presenza della vitamina D3 a rendere il Nesquik non adatto ai vegani. Infatti, questa vitamina viene solitamente ricavata dalla lanolina, una sostanza cerosa presente nella lana delle pecore.

La posizione di Nestlé sulla questione vegana

Nestlé, l’azienda produttrice del Nesquik, ha dichiarato che alcuni dei suoi prodotti contengono effettivamente la vitamina D3 derivata dalla lanolina, rendendoli non idonei per i consumatori vegani. Tuttavia, l’azienda si è impegnata a esplorare alternative vegane e a rispondere alle esigenze di questo crescente segmento di mercato.

L’arrivo del Nesquik vegano!

Nel 2020, Nestlé ha finalmente lanciato una versione 100% vegetale del Nesquik in alcuni paesi europei come Spagna, Portogallo e Ungheria. Questa nuova bevanda è a base di avena e piselli ed è addolcita con zucchero di canna. Rispetto al Nesquik tradizionale, contiene anche meno zuccheri.

L’obiettivo di Nestlé è quello di offrire un’alternativa gustosa e nutriente non solo ai consumatori vegani, ma anche a chi è intollerante al lattosio o semplicemente cerca opzioni più salutari e sostenibili.

Altri modi per gustare un cioccolato vegano

Se il Nesquik vegano non è ancora disponibile nella vostra zona, esistono comunque diversi modi per preparare un delizioso cioccolato caldo senza ingredienti animali. Ecco alcune idee:

  • Usare cacao in polvere, zucchero di canna e latte vegetale (di soia, mandorla, avena, ecc.)
  • Provare preparati solubili vegani come quelli a marchio Cadbury o Galaxy
  • Optare per cioccolato fondente con almeno il 70% di cacao e scioglierlo nel latte vegetale caldo

Con un po’ di creatività, è possibile gustare un cioccolato caldo vegano buono almeno quanto il classico Nesquik!

In conclusione

Sebbene il Nesquik tradizionale non sia vegano a causa della presenza di vitamina D3 di origine animale, Nestlé ha fatto un passo avanti lanciando una versione 100% vegetale a base di avena e piselli.

Questa mossa dimostra come anche le grandi aziende stiano cercando di adattarsi alle esigenze di consumatori sempre più attenti agli aspetti etici e salutistici della loro alimentazione.

Che siate vegani convinti o semplicemente curiosi di provare alternative più sostenibili, le opzioni per gustare un buon cioccolato caldo senza derivati animali non mancano di certo. Basta un po’ di fantasia e qualche semplice accorgimento per portare in tavola una bevanda calda, confortante e in linea con i vostri valori.

Includiamo nei nostri articoli prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti attraverso i link presenti in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione.

Scopri il nostro processo

Selezioniamo attentamente i prodotti e le marche che raccomandiamo. Il nostro team ricerca, prova, valuta e analizza altre recensioni dei consumatori per garantire che i prodotti che suggeriamo siano di alta qualità e utili per i nostri lettori. Leggi la nostra informativa completa qui.


Siamo partecipanti al Programma Affiliazione Amazon, un programma di pubblicità per affiliati progettato per offrire un mezzo per i siti di guadagnare commissioni pubblicitarie.