I Fiocchi D’avena Fanno Ingrassare?

Scritto da Redazione ProVegan  |  Nutrizione  |  0 Commenti

I fiocchi d’avena sono un alimento molto popolare e salutare, ma c’è chi si chiede se possano favorire l’aumento di peso.

In questo articolo analizziamo nel dettaglio il rapporto tra avena e peso corporeo, cercando di fare chiarezza.

I fiocchi d'avena fanno ingrassare. Fiocchi di avena in un piatto

Cos’è l’avena e perché fa bene

L’avena è un cereale ricavato dai semi della pianta Avena sativa. Rispetto ad altri cereali come frumento, riso e mais, l’avena si distingue per il suo elevato contenuto di proteine (fino al 16-17%) e fibre (circa 10-11%).

In particolare, l’avena contiene una fibra solubile chiamata beta-glucano che ha importanti benefici sulla salute:

  • Riduce il colesterolo “cattivo” LDL1
  • Controlla i livelli di zucchero nel sangue2
  • Favorisce il senso di sazietà3
  • Migliora la funzionalità intestinale4

Oltre alle fibre, l’avena fornisce sali minerali come ferro, zinco, manganese e selenio, vitamine del gruppo B ed E, antiossidanti e grassi insaturi.

Per tutte queste ragioni, l’avena viene considerata un alimento molto salutare e consigliato nelle diete equilibrate.

L’avena fa ingrassare?

Quando si parla di cereali, il rischio di ingrassare esiste. Questo perché i cereali sono ricchi di amido, una forma di carboidrati che il nostro organismo converte facilmente in grasso se assunta in eccesso.

Tuttavia, rispetto ad altri cereali, l’avena ha un indice glicemico più basso. Questo significa che i suoi carboidrati vengono assorbiti lentamente, evitando i picchi glicemici che promuovono l’accumulo di grasso.

Inoltre, la presenza di fibre e proteine vegetali aumenta il senso di sazietà, facendoci mangiare di meno. Quindi, pur avendo un discreto apporto calorico (circa 370 kcal per 100 g), l’avena non sembra promuovere l’aumento di peso.

Al contrario, diversi studi hanno dimostrato che aggiungere avena alla dieta aiuta a perdere peso e centimetri di girovita.

Il merito è delle fibre solubili (beta-glucano) che rallentano l’assorbimento degli zuccheri e favoriscono il senso di pienezza. Inoltre, l’avena fornisce proteine e sali minerali utili per accelerare il metabolismo.

Quindi possiamo affermare che, se consumata nelle giuste quantità, l’avena non fa ingrassare ma può addirittura favorire la perdita di peso.

Quanta avena mangiare al giorno per dimagrire

Se l’obiettivo è perdere peso, quanta avena bisogna mangiare al giorno?

Secondo gli esperti, per ottenere risultati la dose giornaliera ideale sarebbe di almeno 3-5 grammi di beta-glucano. Tale quantità equivale a circa 50-80 g di fiocchi d’avena.

Ad esempio, una colazione con 30-40 g di fiocchi d’avena e 250 ml di latte può coprire il fabbisogno giornaliero di beta-glucano. Abbinandola ad una dieta ipocalorica e ad attività fisica, si possono perdere fino a 2 kg in 6 settimane.

Ovviamente bisogna prestare attenzione alle calorie totali assunte durante la giornata. L’avena aiuta il dimagrimento grazie all’effetto saziante, ma se si eccedere con altri alimenti i risultati potrebbero non arrivare.

In ogni caso, per perdere peso in modo efficace e duraturo è importante rivolgersi ad un nutrizionista. Sarà lui a stabilire le quantità ideali di avena e degli altri alimenti in base alle caratteristiche del paziente.

Dieta dell’avena: funziona per dimagrire?

La cosiddetta “dieta dell’avena” prevede il consumo prevalente di avena, fiocchi d’avena e derivati per sfruttare i benefici dimagranti di questo cereale.I principi su cui si basa sono semplici:

  • L’avena accelera il metabolismo e brucia i grassi
  • L’elevato potere saziante controlla l’appetito e riduce le calorie assunte
  • I carboidrati complessi dell’avena non si trasformano facilmente in grasso

Secondo alcuni studi, questo regime alimentare può far perdere fino a 3 kg in 7 giorni. I risultati però dipendono molto dal livello di restrizione calorica.

Ad ogni modo, la dieta dell’avena non va seguita per più di 1-2 settimane per evitare carenze nutrizionali. Come sempre, per ottenere risultati duraturi è meglio rivolgersi ad un esperto.

L’avena fa gonfiare la pancia?

Un altro dubbio comune è se l’avena possa provocare gonfiore addominale e disturbi digestivi. La risposta è: dipende.

L’avena, essendo ricca di fibre, tende ad assorbire molti liquidi nel tratto digerente. Questo può favorire una sensazione di “pancia gonfia” in alcune persone.

Tuttavia, si tratta di un effetto transitorio che scompare man mano che l’organismo si abitua alle fibre dell’avena. Per evitare il problema è sufficiente:

  • Bere molta acqua durante il giorno
  • Masticare lentamente i fiocchi d’avena
  • Non esagerare con le porzioni

Inoltre, l’avena contiene piccole quantità di glutine che potrebbero creare disturbi intestinali nei celiaci o in chi è sensibile.

Per questo motivo, chi soffre già di problemi digestivi dovrebbe introdurre l’avena gradualmente e consultare uno specialista.

Conclusioni

In definitiva, possiamo affermare che:

  • I fiocchi d’avena non fanno ingrassare, anzi aiutano a perdere peso grazie all’effetto saziante del beta-glucano.
  • Per sfruttare i benefici dimagranti dell’avena, gli esperti raccomandano un consumo giornaliero di almeno 50-80 grammi di fiocchi.
  • La dieta dell’avena può far perdere peso velocemente, ma va seguita per periodi brevi e sotto controllo medico.
  • L’avena può dare sensazione di gonfiore addominale per via delle fibre. Bere molta acqua e non esagerare con le porzioni aiuta a prevenire il problema.

In sintesi, l’avena è un prezioso alleato per la perdita di peso e per mantenersi in forma. Abbinata ad una dieta sana e ad attività fisica, può aiutarti a raggiungere il tuo peso forma ideale.