Chi Non Può Prendere la Spirulina?

Scritto da Redazione ProVegan  |  Nutrizione  |  0 Commenti

La spirulina è un’alga azzurra dalle eccezionali proprietà nutrizionali, tanto da essere considerata un superfood.

Ricca di proteine, minerali, vitamine e antiossidanti, la spirulina viene utilizzata come integratore alimentare per diversi benefici, come migliorare la salute cardiovascolare, supportare il sistema immunitario e favorire il dimagrimento.

Tuttavia, la spirulina può anche comportare alcuni rischi per la salute in determinate categorie di persone. Vediamo quindi nel dettaglio chi non può assumere la spirulina e perché.

Chi non può prendere la spirulina. Spirulina in polvere

Chi non può prendere la spirulina: Controindicazioni

L’assunzione di spirulina è generalmente considerata sicura per la maggior parte delle persone sane. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni:

Allergia al nichel o altri metalli pesanti

La spirulina può essere contaminata da metalli pesanti come piombo, cadmio, arsenico e nichel. Se si è allergici a questi metalli, l’assunzione di spirulina contaminata può scatenare reazioni allergiche anche gravi.

Gravidanza e allattamento

Non ci sono sufficienti dati riguardo la sicurezza della spirulina in gravidanza e allattamento. Per precauzione, molti medici sconsigliano l’uso di spirulina alle donne incinte o che allattano.

Disturbi della coagulazione

La spirulina può ridurre la coagulazione del sangue e aumentare il rischio di lividi e sanguinamento nelle persone affette da disturbi emorragici.

Bambini piccoli

La spirulina non è raccomandata nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Il suo utilizzo dovrebbe essere attentamente valutato dal pediatra.

Patologie autoimmuni

In alcuni soggetti con patologie autoimmuni come artrite reumatoide, lupus o sclerosi multipla, la spirulina potrebbe peggiorare i sintomi.

Altri effetti collaterali della spirulina

Oltre alle controindicazioni sopraelencate, l’assunzione di spirulina può causare alcuni effetti indesiderati, soprattutto se assunta in dosi eccessive più di 10g:

  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Nausea e vomito
  • Diarrea
  • Dolori addominali
  • Febbre
  • Arrossamento della pelle e prurito

In rari casi, la spirulina può anche causare reazioni allergiche gravi come gonfiore alla gola, difficoltà respiratorie, battito cardiaco accelerato.

È quindi importante assumere la spirulina sempre nelle dosi consigliate per un certo periodo di tempo e interrompere l’uso in caso di comparsa di effetti collaterali.

Come assumere la spirulina in sicurezza?

Per beneficiare delle proprietà della spirulina riducendo al minimo i rischi, è bene seguire alcune precauzioni:

  • Chiedere consiglio al proprio medico prima di assumerla, soprattutto in presenza di patologie o uso di farmaci
  • Acquistare spirulina certificata e di qualità, con integratori alimentari privi di contaminanti
  • Iniziare con un dosaggio basso (1-2 grammi al giorno) per valutare la tollerabilità
  • Non superare i dosaggi massimi (più di 8g grammi al giorno)
  • Assumere la spirulina lontano dai pasti, a stomaco vuoto
  • Interrompere l’uso in caso di comparsa di effetti collaterali

Conclusioni

La spirulina è un superfood dalle eccezionali proprietà nutritive, che può portare numerosi benefici per la salute. Tuttavia, il suo utilizzo non è privo di rischi e può causare effetti collaterali in alcuni soggetti.

Prima di assumere integratori a base di spirulina è quindi importante informarsi sulle possibili controindicazioni, attenersi alle dosi consigliate e interrompere l’uso in caso di reazioni avverse.

Chiedere consiglio al proprio medico è sempre la scelta migliore per un utilizzo sicuro ed efficace.

FAQ – Domande frequenti sulla spirulina

La spirulina fa male alla tiroide?

Non ci sono evidenze che la spirulina possa causare danni alla tiroide nelle persone sane. Tuttavia, chi soffre di patologie tiroidee dovrebbe usarla solo sotto controllo medico.

La spirulina può essere assunta dai diabetici?

Sì, la spirulina sembra sicura per i diabetici e potrebbe aiutare a migliorare i livelli di zucchero nel sangue. Tuttavia, il dosaggio va stabilito dal medico curante.

La spirulina provoca calcoli renali?

No, non ci sono prove che la spirulina possa favorire la formazione di calcoli renali. Anzi, alcuni studi suggeriscono che potrebbe aiutare a prevenirli grazie all’elevato contenuto di potassio.

La spirulina può dare dipendenza?

No, la spirulina non provoca assuefazione o dipendenza, quindi può essere assunta senza timori anche per periodi prolungati.