Ashwagandha fa Dimagrire? Scopri la Verità!

L’Ashwagandha, conosciuta anche come Withania Somnifera o ginseng indiano, è una pianta medicinale utilizzata da oltre 3000 anni nella medicina ayurvedica per le sue molteplici proprietà benefiche.

In questo articolo analizzeremo nel dettaglio in che modo l’ashwagandha può aiutarti a perdere peso e a raggiungere il tuo peso forma.

Vedremo i principali meccanismi d’azione di questa pianta e i risultati degli studi scientifici più recenti.

Ti spiegheremo anche come assumere l’integratore di ashwagandha nel modo più efficace e sicuro.

Ashwagandha fa dimagrire? Pancia piatta

Come agisce l’Ashwagandha per favorire il dimagrimento?

L’Ashwagandha agisce su più fronti per aiutarti a perdere peso in modo naturale:

  • Riduce i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress. Livelli elevati di cortisolo possono favorire l’accumulo di adipe, soprattutto a livello addominale. L’Ashwagandha, grazie alle sue proprietà adattogene, aiuta a normalizzare i livelli di questo ormone.
  • Migliora la sensibilità all’insulina. Una scarsa sensibilità all’insulina può favorire l’accumulo di grasso corporeo. L’Ashwagandha sembra in grado di potenziare l’azione dell’insulina, migliorandone l’efficacia.
  • Supporta la termogenesi e accelera il metabolismo. Alcuni studi hanno evidenziato la capacità dell’Ashwagandha di aumentare il dispendio energetico a riposo, bruciando più calorie. Sembra inoltre accelerare il metabolismo, favorendo una più rapida digestione e assimilazione dei nutrienti.
  • Riduce il desiderio di cibi grassi e zuccherini. Grazie alle sue proprietà calmanti e rasserenanti, l’Ashwagandha può ridurre il desiderio compulsivo di snack ipocalorici, che spesso porta a mangiare di più.

Quali sono le evidenze degli studi scientifici sull’Ashwagandha e il dimagrimento?

Uno studio del 2016 ha valutato l’efficacia di un estratto di radice di ashwagandha nella gestione del peso corporeo in adulti con elevati livelli di stress cronico.

I 52 partecipanti, uomini e donne, di età compresa tra 18 e 60 anni, sono stati divisi casualmente in due gruppi.

Un gruppo ha ricevuto 300 mg di estratto di ashwagandha due volte al giorno per 8 settimane. L’altro gruppo ha ricevuto una capsula placedo (senza l’estratto di ashwagandha).

Alla fine dello studio, nel gruppo che aveva assunto l’ashwagandha si è osservata:

  • Una riduzione del peso corporeo del 3,03%
  • Una diminuzione dell’indice di massa corporea (BMI) del 2,93%
  • Una riduzione dei livelli di stress percepiti del 32,7%
  • Una riduzione dei livelli di cortisolo del 22,2%
  • Un incremento dei livelli di felicità del 19,18%

In conclusione, i risultati suggeriscono che l’estratto di radice di Ashwagandha può essere utile per la gestione del peso corporeo in pazienti con stress cronico, probabilmente grazie ai suoi effetti anti-stress e ansiolitici.

Tuttavia sono necessari ulteriori studi con campioni più ampi e durate maggiori.

I benefici dell’Ashwagandha per chi vuole dimagrire!

Integrando l’Ashwagandha alla dieta e ad un sano stile di vita, è possibile ottenere numerosi benefici per supportare il proprio percorso di dimagrimento, tra cui:

  • Perdita di peso, soprattutto a livello addominale
  • Riduzione del grasso corporeo
  • Aumento della massa magra
  • Miglioramento del metabolismo
  • Maggiore sensibilità all’insulina
  • Minore fame nervosa e voglia di snack

Quando e come assumere l’Ashwagandha per perdere peso?

Per ottenere i migliori risultati dimagranti con l’Ashwagandha, prendila per almeno 2-3 mesi di seguito. In questo periodo di tempo, può esprimere tutti i suoi benefici per il corpo.

Dose media consigliata è di 300-500 mg al giorno, da suddividere in 2-3 dosi.

Il momento migliore per assumere l’Ashwagandha sembra essere la sera, circa 30-60 minuti prima di coricarsi. Questo perché di notte si riducono i livelli di cortisolo e si ottimizzano i processi metabolici e di recupero cellulare.

L’Ashwagandha si trova in erboristeria sotto forma di polvere, estratto secco titolato o capsule. È preferibile scegliere un integratore contenente almeno il 5% di withanolides, i principi attivi della pianta.

Attenzione: l’Ashwagandha potrebbe interagire con alcuni farmaci o causare sonnolenza. Chiedi consiglio al tuo medico prima di assumerla!

Consigli e rimedi naturali per accelerare il dimagrimento

Per potenziare l’azione dimagrante dell’Ashwagandha ed ottenere risultati più veloci, puoi abbinare altri rimedi naturali efficaci, tra cui:

  • Tè verde, brucia grassi naturale
  • Zenzero, termogenico e digestivo
  • Curcuma, antinfiammatoria e detox
  • Cannella, regola gli zuccheri nel sangue
  • Aceto di mele, riduce il senso di fame
  • Limone ed acqua calda al mattino, per stimolare il metabolismo
  • Camminate a passo svelto, per bruciare più calorie

Inoltre, cerca di seguire un’alimentazione ipocalorica, preferendo cibi integrali, verdure, frutta fresca, carni magre, pesce, uova, latticini magri se segui un alimentazione onnivora o plant based

Mentre se segui un’alimentazione vegetariana o vegana, punta su cereali integrali, legumi, tofu, tempeh, seitan come fonti proteiche, verdure di ogni tipo e frutta fresca per un apporto di vitamine e minerali.

Limita gli zuccheri semplici, i cibi grassi e l’alcool. Prediligi grassi vegetali come olio extravergine d’oliva, olio di semi, frutta secca e semi oleosi.

Unendo l’Ashwagandha ad una dieta bilanciata e ad attività fisica regolare, otterrai sicuramente ottimi risultati dimagranti!

Conclusioni

L’Ashwagandha è una pianta medicinale dalle comprovate proprietà benefiche, utilizzata da millenni nella medicina ayurvedica indiana.

Diversi studi scientifici ne hanno dimostrato i potenziali effetti positivi anche nel supportare il dimagrimento e la perdita di peso.

Grazie alla sua capacità di ridurre i livelli di cortisolo, migliorare la risposta insulinica, accelerare il metabolismo e ridurre l’appetito, l’Ashwagandha si rivela un ottimo coadiuvante naturale da abbinare ad una dieta onnivora o vegetale ipocalorica e ad attività fisica.

Per ottenere risultati visibili, è consigliabile assumere questa pianta per almeno 2-3 mesi consecutivi, alla dose di 300-500 mg al giorno suddivisi in 2-3 somministrazioni.

Il momento migliore per assumerla sembra essere la sera, circa 30 minuti prima di coricarsi. In questo modo si possono ottimizzare i naturali processi metabolici notturni.

Abbinando l’integrazione di Ashwagandha ad uno stile di vita sano e ad una alimentazione controllata, sarà più facile raggiungere il proprio peso forma desiderato e mantenerlo nel tempo.

Una guida completa all’ashwagandha

Ecco alcuni argomenti che ti aiuteranno a saperne di più su questo potente integratore.

Per saperne di più sull’ashwagandha e sulla perdita di peso, iscriviti al nostro gruppo facebook ProVegan.

Domande frequenti sull’Ashwagandha e la perdita di peso

Vediamo insieme alcune delle domande più frequenti sull’utilizzo dell’Ashwagandha come supporto naturale per perdere peso.

L’Ashwagandha fa dimagrire velocemente?

L’Ashwagandha non è una pillola magica che fa dimagrire velocemente senza sforzi. Tuttavia, abbinata ad una dieta ipocalorica e attività fisica, può sicuramente accelerare e ottimizzare il processo di perdita di peso.

Agisce infatti riducendo i livelli di cortisolo, migliorando sensibilità insulinica e accelerando il metabolismo. Per questo è un ottimo coadiuvante dimagrante naturale.

Quanti kg si possono perdere con un integratore di Ashwagandha?

Il numero di kg che si possono perdere con l’aiuto di un integratore di Ashwagandha dipende da diversi fattori.

In media, abbinando l’integrazione di questa pianta ad una dieta ipocalorica e ad attività fisica regolare, è realistico perdere 2 o 3kg in un mese.

L’Ashwagandha può far ingrassare?

No, non ci sono evidenze scientifiche che l’Ashwagandha faccia ingrassare.

Al contrario, come abbiamo visto, numerosi studi ne hanno dimostrato gli effetti benefici nel supportare il dimagrimento e la perdita di grasso addominale.